L’EREDITA’ DELLA VILLA DELLE STOFFE di Anne Jacobs

Le letture romantiche, quando sono ben scritte, rappresentano per me un momento di intrattenimento facile e piacevole; le scelgo soprattutto quando viaggio in treno: la linearità che spesso le contraddistingue è provvidenziale, infatti capita spesso che io mi distragga, e grazie a questa loro caratteristica è più facile recuperare il filo della trama. In questi giorni ho avuto l’occasione di leggere L’EREDITA’ DELLA VILLA DELLE STOFFE, di Anne Jacob, il terzo e ultimo episodio di una saga best seller che ha conquistato oltre due milioni di lettori nel mondo.

Con una scrittura morbida e aggraziata l’autrice ci introduce alle vicende della famiglia Melzer. Il periodo storico è quello relativo alla fine della Grande Guerra. Siamo ad Augusta nel 1923 e Paul Melzer è finalmente riuscito a far ritorno a casa dopo la lunga prigionia in Russia e riabbracciare l’adorata moglie Marie, che nel frattempo in sua assenza ha diretto in maniera brillante la fabbrica di tessuti di famiglia, evitandone il fallimento. Marie è una donna ambiziosa e di grande talento e Paul la incoraggia a realizzare il sogno di aprire un atelier di moda.  La storia si dipana attorno alla Villa delle Stoffe e ai suoi abitanti, che finalmente riescono a guardare con un certo ottimismo al futuro, anche se ad Augusta molti negozi hanno chiuso, e quelli che ancora riescono a rimanere aperti, espongono in vetrina articoli vecchissimi.

L’EREDITA’ DELLA VILLA DELLE STOFFE è tratteggiato da una scrittura delicata e fluente. Mi sono lasciata trascinare dall’entusiasmo di Marie e dalla sua abilità nel condurre verso uno straordinario successo l’atelier di moda; ho partecipato con stupore alle intemperanze della sorella di Paul, Kitty, ragazza lunatica e viziata, ma anche spontanea e senza peli sulla lingua, ed ho assistito con un certo divertimento, al sonoro chiacchiericcio dei dipendenti della casa, che arricchiscono mansioni e pietanze di succosi pettegolezzi.

Perno del romanzo la figura di Marie la quale, ad un certo punto, si ritrova ad essere al centro di accuse continue e ingiuste da parte del marito che la portano a realizzare che dove c’è amore dovrebbe esserci fiducia e, se questa manca, l’amore è morto. Questa considerazione la conduce verso una decisione drammatica, ma necessaria. La trama porta a considerazioni sulla condizione della donna, costretta all’interno di un’immagine rassicurante fatta esclusivamente di mansioni domestiche e familiari. Marie e Kitty, ciascuna a modo suo, hanno desiderio di indipendenza e autoaffermazione. Riusciranno a imporre le loro idee e il loro lavoro ad un mondo culturalmente maschilista?

Intrighi, tradimenti e invidie sono gli ingredienti di questo romanzo che non deluderà gli amanti del genere. Trama gradevole, talvolta monocorde.

ultimo logo 1

 

4c41f8f8177044d2ae1552412f069ff1

 

Editore: Giunti
Pagine: 560
Dimensione: 140X215
Data di pubblicazione: 05/02/2020

 

Anne Jacobs

Anne Jacobs è nata in un paesino della Bassa Sassonia, per poi trasferirsi a Francoforte sul Meno, dove ha studiato musica classica al conservatorio. Ha esordito come autrice di romanzi storici e saghe familiari, e ha raggiunto il successo internazionale con la trilogia bestseller La Villa delle Stoffe: un successo da 1 milione e mezzo di copie. Il primo capitolo della saga, pubblicato da Giunti nel 2018, è rimasto per mesi ai primi posti delle classifiche italiane.

8 pensieri riguardo “L’EREDITA’ DELLA VILLA DELLE STOFFE di Anne Jacobs

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...