LA RAGAZZA FANTASMA di Sophie Kinsella

La festa di Halloween è alle porte – non che mi interessi, sia chiaro – però quando vado al supermercato e vedo tutto quel profluvio di zucche, cioccolatini e cappelli da strega ben evidenziati sugli scaffali, non posso fare a meno di soffermarmi a pensare che, nonostante questo clima pazzo e imprevedibile, lo scorrere delle stagioni è scandito se non dalle condizioni atmosferiche, almeno dalla tipologia di alcuni prodotti disposti abilmente sulle mensole dei negozi. Non so voi, ma a me questa cosa mette i brividi… Comunque, tanto per non inquietarsi troppo e restare in tema Halloween, propongo una lettura tutta da ridere: La ragazza fantasma di Sophie Kinsella.

Da un po’ di tempo Lara non naviga di certo in buone acque: è stata da poco mollata dal suo ragazzo Josh tramite una mail, senza nessun preavviso, senza parlare e senza discuterne, e questo le ha generato un senso di frustrazione che sfocia in fiumi di sms molesti con i quali bersaglia il suo ex senza pietà. Inoltre ha lasciato il suo lavoro nel marketing per investire tutti i suoi risparmi in una società di cacciatori di teste, contando soprattutto sull’esperienza dell’amica Natalie, la quale dopo una vacanza al mare a Goa, conosce il classico bellone da spiaggia, se ne innamora e decide di trasferirsi in pianta stabile là, abbandonando Lara da sola a gestire un lavoro per il quale non è affatto tagliata. Quando si trova costretta dai genitori a presenziare al funerale della sconosciuta prozia Sadie deceduta a centocinque anni, Lara sente di aver toccato il fondo. Ma si sa che al peggio non c’è mai fine e infatti durante la funzione accade qualcosa di sconcertante: le appare la visione diafana di una bellissima ragazza vestita anni Venti, che le intima con insistenza di trovare la sua collana e di fermare la cerimonia funebre… Da qui, si dipanano una serie di situazioni e avventure divertenti rigorosamente Kinsella style!

Sarò sincera, adoro la Kinsella e non mi vergogno di ammetterlo. Ho letto molto di suo, anche se mi mancano i suoi ultimi romanzi.La ragazza fantasma Mi piace la modalità con cui questa scrittrice racconta le sue storie: fresca, divertente, dinamica, scorrevole e davvero creativa. Le protagoniste sono sempre ragazze giovani che attraversano momenti di difficoltà, con le quali è facile identificarsi; talvolta, come in questo caso, sono eccessivamente goffe, ma il risultato esilarante è garantito e non è cosa di poco conto: far ridere, soprattutto tramite la scrittura, si sa, è cosa alquanto difficile e qui lo garantisco c’è di che farsi una sana risata! Lara, il personaggio principale de La ragazza fantasma, è una giovane donna alle prese con una relazione sentimentale finita male e un lavoro per il quale non ha nessuna esperienza. Non è particolarmente bella, ha il naso a patata, è bassina e la sua famiglia la percepisce come un po’ picchiatella. E’ consumata dall’infelicità a causa della relazione naufragata con Josh e ad un certo punto pensa di essere sull’orlo della follia quando vede dinanzi a sé la figura evanescente di una donna con un bel caschetto di capelli scuri, vestita con un abito di seta verde chiaro senza maniche che le urla contro con una voce squillante degna di uno spiritello malevolo… Eppure sarà proprio questo bizzarro incontro, a segnare l’inizio di una nuova vita sia per la giovane, che imparerà a cambiare l’atteggiamento con il quale si pone verso mondo rivelando doti e fascino tenuti da sempre serbati sotto una pesante coltre di insicurezze, e sia per la defunta zia Sadie, la quale grazie a Lara si riscatterà dall’immagine che i parenti avevano di lei di vecchia e inutile donna triste, per riacquistare dignità e rispetto.

La ragazza fantasma è una lettura leggera, scritta con cura e attenzione. Alcune situazioni presenti nel libro sono alquanto paradossali e superano limite della credibilità, ma credo che il fascino di questa storia risieda proprio in quest’aspetto. Se desiderate immergervi tra le rassicuranti pagine di un romanzo semplice e piacevole, se avete voglia di trascorrere ore serene e divertenti, se siete delle inguaribili romantiche e amate il lieto fine, questo libro fa per voi.

ultimo logo 1

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

22 pensieri riguardo “LA RAGAZZA FANTASMA di Sophie Kinsella

  1. Non sono un patito di Madeleine “Kinsella” Wickham. Ma questo è un romanzo veramente brillante.
    Un misto di mistery story (Sadie è stata assassinata? perché lo zio Billy le ha rubato la collana?), “harmony” (“non so se sono io a baciare lui o lui me, ma d’un tratto siamo stretti l’uno all’altra e ci divoriamo a vicenda”) e romanzo alla P.G. Woodehouse, dove c’è sempre una vecchietta terribile e un maggiordomo più furbo del demonio.
    Per trovare un difetto devo appigliarmi all’uso massiccio degli aggettivi: l’autrice tiene a farci sapere che la limousine era LUSSUOSA, la scalinata era BIANCHISSIMA, lo champagne era DELIZIOSO ecc. Ma anche Jane Austen scialava in aggettivi…
    Ecco, J. Austen! Posso azzardare un’analogia con ORGOGLIO E PREGIUDIZIO? Lara sta a Lizzie Bennet come mister Cipiglio Americano sta a Darcy?

    Piace a 1 persona

    1. Verissimo Marco. Hai colto lo spirito di questo romanzo: è divertente, romantico, avventuroso e con un pizzico di intrigo e mistero. L’ho letto due volte. Mi fa ridere tanto…soprattutto quando il fantasma urla nelle orecchie delle persone obbligandole a fare cose strane.

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...