Recensione: UN TEMPO PER SOFFRIRE di John Connolly

La notte di Halloween si avvicina: per calarsi al meglio nell’atmosfera del periodo, è fondamentale premunirsi di letture adatte. Personalmente ho letto: Un tempo per soffrire di John Connolly. 2018-10-12 10.02.57Qui di seguito la trama che ho cercato di sintetizzare al massimo. Charlie Parker, investigatore, è profondamente trasformato dall’essere morto e tornato indietro dopo una sparatoria, come una profezia biblica divenuta realtà. Charlie collabora da tempo con l’FBI sostenuto da sempre da Louis e Angel. Tre uomini che sembrano a proprio agio con il bianco, il nero e tutte le sfumature che stanno nel mezzo, decisamente tendenti ai toni cupi e a proprio agio nell’ombra, con finalità imperscrutabili. Jerome Burnel è appena uscito di prigione dopo lunghi e terribili anni trascorsi a scontare un’ingiusta e infamante condanna. Contatta Parker per raccontargli la sua storia e chiede di indagare sui motivi che hanno portato al suo arresto, teme di essere stato incastrato. Riferisce di avere le ore contate e che presto morirà… Quando l’uomo scompare misteriosamente senza lasciare traccia alcuna, l’ombroso Parker, insieme agli inseparabili Louis ed Angel, si trova ad affrontare un’allucinante indagine che lo porterà faccia a faccia con un’oscura quanto sfuggente entità denominata il Re Morto e con una comunità tanto antica quanto crudele e impenetrabile, conosciuta come La Crepa.

Un tempo per soffrire è un romanzo appassionante, caratterizzato da una trama articolata e avvincente. Quello che balza all’occhio fin dalle prime righe  è che  John Connelly scrive dannatamente bene e lo fa con una scrittura piuttosto raffinata ed elegante, nonostante gli argomenti trattati. 2018-10-12 08.12.38Ne sono rimasta conquistata! La storia è ben strutturata, sempre coerente lungo tutto il suo corso.  Ad un certo punto assume una connotazione dark, che ho trovato appropriata al contesto e gradevole. Lo stile ricorda vagamente Stephen King vecchia maniera, con la differenza che Connelly è meno prolisso e psichedelico rispetto al Re. Il romanzo è davvero intricato, denso di eventi e di personaggi, ai quali l’autore dedica spazio e attenzione creando in questo modo un certo legame d’affezione tra loro e il lettore. Un sottile umorismo ogni tanto fa capolino nei dialoghi per spazzare l’atmosfera altrimenti troppo cupa. la tensione è alta: ogni pagina si sussegue alle altre lasciando un sentimento di apprensione per quello che sembra stia per accadere. Il riguardo nella descrizione degli ambienti è considerevole, soprattutto l’atmosfera creata intorno ai paesaggi più consueti, che si tingono delle sfumature più inquietanti. Il fulcro del libro è rappresentato dalla coinvolgente indagine di Parker che trascina il lettore in un’avventura fatta di misteriose coincidenze, sfibranti ricerche, oscuri talismani, antiche profezie e visioni fantasmagoriche, fino all’epilogo finale: suggestivo e appagante, ma che lascia ampio respiro per gli sviluppi successivi della serie. Potete gustare il romanzo da solo oppure, se particolarmente ingolositi, assaporarlo con l’aggiunta di altri ottimi assaggi della serie. Very good!

ultimo logo 1

 

 

 

Annunci

9 pensieri riguardo “Recensione: UN TEMPO PER SOFFRIRE di John Connolly

  1. Adoro Connolly e Charlie è un personaggio straordinario, così come lo sono Angel e Louis: in questo libro si colgono alcune sfumature del loro universo emotivo e personale che negli episodi precedenti viene delineato con pienezza. Impossibile perdere i primi libri della serie: è un crescendo.

    Piace a 2 people

      1. Allora ti consiglio di recuperare la serie dai primi libri perché Charlie è u personaggio molto complesso e Un tempo per soffrire resta molto in superficie: c’è un percorso molto lungo – non solo in termini di eventi ma soprattutto di esperienza emozionale e umana- che lo conduce a essere quello che è ora e in più troverai un Angel e un Louis travolgenti.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...