Il mio punto di vista su: LE ASSAGGIATRICI di Rossella Postorino

Le Assaggiatrici di Rossella Postorino è un intenso racconto intessuto attorno a Rosa, la protagonista, e altre donne, la cui vita è totalmente sconvolta dalla guerra e dalla disperazione.

le assaggiatrici di Rossella Postorino

Dieci donne impaurite e affamate sono prelevate senza alcun preavviso  dai soldati di Hitler al fine di prendere posto intorno ad un lungo tavolo di legno appositamente apparecchiato per loro con i cibi più deliziosi. All’inizio i bocconi sono piccoli, soppesati, poi però via via la fame vince su ogni timore e diventano sempre più grossi. Non sono autorizzate a muoversi fino a un nuovo ordine, se c’è del veleno nel cibo, avrà un effetto piuttosto immediato. Inizia così la dolorosa esperienza delle assaggiatrici del Fuhrer.

La storia descrive le vicende della protagonista Rosa, la quale suo malgrado è costretta a trasferirsi da Berlino nella Prussia Orientale e precisamente a  Gross-Partsch, il paese dove è nato suo marito Gregor, presso i suoceri che conosce a malapena. Fin da subito si può apprezzare l’estrema fluidità e la coerenza che si respira tra le pagine. I numerosi rimandi al passato di Rosa sono piacevoli e costituiscono il metro attraverso il quale la donna riflette ed elabora il presente, il mezzo con cui cerca di incastrare gli eventi tragici per contornarli di coerenza e soprattutto costituiscono la modalità con cui tenta di affrontare la paura. Questo stato d’animo serpeggia lungo tutto il romanzo ed è l’elemento fondamentale,  intorno al quale si snoda la storia. La paura scandisce i silenzi, completa gli spazi, diventa ombra discreta e compagna di quotidianità. Un altro fattore importante che emerge imponente dalla lettura è il senso di colpa, con cui spesso Rosa si ritrova a fare i conti al buio, nella sua stanza. Colpe e segreti commessi o presunti che la perseguitano a casa dei suoceri così come a Berlino, in un’ epoca strappata che ribalta ogni certezza, disgrega i nuclei familiari e storpia ogni brama di vita. Un romanzo ricco di suggestioni, di sentimenti. Una storia di amori e di amicizie nate sulle macerie dell’ostilità e intervallate dal riflusso della diffidenza. Un racconto sull’istinto di vita e sullo sforzo di canalizzare tutte le energie nell’unico scopo di preservarla, anche quando sembra non esserci più nulla per cui valga la pena lottare e persino il tanto invocato Dio sembra essersi distratto.

La scrittura della Postorino è calda, avvolgente, capace di toccare il lettore in modo dolce e carezzevole, anche nei momenti più drammatici. La scelta delle parole è sempre impeccabile: suscita immagini vivide  che s’imprimono nella mente e nel cuore. La storia è resa ancor più suggestiva dall’inquietante contesto storico che ha lasciato cicatrici profonde nella coscienza collettiva. A mio avviso manca un po’ di spessore il che, se da una parte la rende una storia fruibile dai più, dall’altra le fa perdere quel quid che l’avrebbe innalzata ad un livello nettamente superiore. Un’ottima lettura.

ultimo logo 1

rosellapostorino2
Rossella Postorino
le assaggiatrici di Rossella Postorino
Le assaggiatrici Rosella Postorino Editore: Feltrinelli Collana: I narratori
Annunci

28 pensieri riguardo “Il mio punto di vista su: LE ASSAGGIATRICI di Rossella Postorino

  1. Bellissima recensione. E’ uno di quei libri che mi incuriosisce tantissimo. Ne approfitto per inviarti al giveaway che ho organizzato nel mio blog. Si parla come sempre di libri. Se ti va di partecipare, mi farebbe un garnde piacere. Ti aspetto.

    Piace a 1 persona

  2. Lo abbiamo appena recensito anche noi! Uno degli aspetti che più ci ha colpito è che ha tramandato la memoria di Margot Wölk e delle sue compagne di sventura. Inoltre ha mostrato in modo originale come l’istinto di sopravvivenza possa essere così travolgente da arrivare a distorcere ogni esperienza fondamentale della vita: mangiare, amare e perfino l’immagine che abbiamo di noi stessi.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...