Recensione: DI NOTTE di Mercedes Lauenstein

Chi di voi, almeno una volta nella vita non ha sofferto d’insonnia? Personalmente più volte mi sono ritrovata in questa situazione. In particolare, subito dopo il recente trasloco,  mi è capitato di trascorrere intere nottate senza quasi mai chiudere occhio. Mi addormentavo solo quando vedevo filtrare le prime luci dell’alba attraverso le feritoie delle imposte lasciate rigorosamente aperte. Questo, per introdurre la mia lettura della  settimana, trattasi del libro intitolato Di Notte, di Mercedes Lauenstein, edito da Voland.

Protagonista di questo romanzo è una ragazza senza nome che si aggira di notte per le strade silenziose di Monaco  alla ricerca di finestre ancora illuminate. Solo quelle la attraggono, mentre quelle buie le fanno venire la pelle d’oca. Quando ne scorge una,  si ferma e guarda, sperando che non si spenga. Successivamente cerca di farsi aprire  adducendo come scusa il fatto di condurre un’indagine sulla notte e sullo stare svegli.

monaco by night.jpg

Il libro, scritto in prima persona, è suddiviso in venticinque dialoghi brevi, ciascuno intitolato con un nome proprio, quello della persona insonne che accetta di aprire la porta di casa alla protagonista e condividere dunque con lei il racconto di alcuni episodi della propria vita. I personaggi che via via si succedono sono i più disparati, come svariate sono le motivazioni che li tengono svegli. Facciamo la conoscenza di Hanna, che studia astrofisica e lettere comparate di notte poiché di giorno non riesce a concentrarsi a causa delle varie incombenze, c’è Aziz che lavora ai mercati generali e comincia alle tre del mattino per cinque giorni a settimana e si è disabituato a dormire, e Nicol che soffre di nostalgia per due amici perduti… In comune per tutti c’è la notte e l’impossibilità di abbandonarsi al sonno. La nostra protagonista di cui ignoriamo tutto perfino il nome, si muove con discrezione nelle vite di queste persone, entrando in punta di piedi nelle case e ascoltando le storie di ciascuno senza quasi proferire parola. Si nutre del bisogno umano di raccontarsi e attraverso queste testimonianze le sembra di dare senso e ordine alla propria esistenza. L’autrice si sofferma delicatamente sulla descrizione dei differenti odori che caratterizzano le abitazioni: alcune odorano di detersivi, fiori e anche di biancheria dimenticata in lavatrice, altre di shampoo e sigarette, altre ancora sono pervase da odore di lievito di birra e candele accese, talune odorano di muffa, calzini e deodorante per uomo… L’elemento olfattivo, fortemente evocativo, costituisce uno dei momenti più salienti nell’esperienza della protagonista e sta probabilmente a sottolineare il bisogno inconscio e insoddisfatto di normalità e soprattutto l’esigenza di sentirsi parte di qualcosa, anche se per poco tempo. Il romanzo è permeato da un sottile e struggente senso di solitudine e dal retrogusto di dolori che non si possono lenire, i quali filtrano dalle trame dei discorsi dei personaggi, dalle parole dette, ma soprattutto da quelle non dette dalla protagonista. Il suo silenzio è contornato da un’inestricabile rete di bugie nella quale ad un certo punto, la ragazza rimane così intrappolata da non riuscire a distinguere nettamente la realtà dalla fantasia. Un romanzo sul timore di lasciarsi andare, di perdere il controllo e sull’ansia dell’oscurità, che i personaggi di questo libro cercano disperatamente di sfuggire o ricercano spasmodicamente, rimanendone comunque e ineluttabilmente avvolti…

Una lettura fresca, del resto si svolge di notte. Consigliatissima per sfuggire alla calura estiva.

Stop

La lettrice Assorta

 

di notte

Annunci

18 pensieri riguardo “Recensione: DI NOTTE di Mercedes Lauenstein

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...